Il mito della guerra buona. Gli Usa e la Seconda Guerra Mondiale

mitopubblicato da Datanews, Roma, 2003
ISBN-13 9788879812276
Traduttore Silvio Calzavarini

Descrizione

La ‘guerra buona’ non esiste. Questo studio, ricco di una documentazione unica per rigore e ampiezza, dimostra in modo inconfutabile come alla base dell’intervento Usa nella Seconda Guerra Mondiale non vi fosse esclusivamente l’obiettivo di abbattere il nazifascismo, ma anche e soprattutto l’esigenza del capitalismo americano di rafforzare il suo sistema produttivo e la sua influenza mondiale dopo la crisi degli anni trenta. Si pongono qui le basi della globalizzazione dei nostri giorni in una linea di coerenza che attraversa la Guerra Fredda e poi la caduta dell’Urss.
Una lettura nuova, provocatoria del ruolo degli Usa nella Seconda Guerra Mondiale, che fa comprendere meglio l’attuale dottrina della guerra preventiva e lo stesso futuro di un mondo dominato da una sola superpotenza economica e militare.
Un libro duro, coraggioso, controcorrente, già uscito in Canada, Spagna, Gran Bretagna, Belgio, Germania con grande successo di vendite. Nel 2000 quando uscì per la prima volta in Belgio, il libro è stato per quattro mesi nella classifica dei bestseller nofiction in Europa.

Comments are closed.

Scroll To Top